Lo Spazio - in Biodanza ha un ruolo molto importante. È necessario che sia essenziale, intimo ed accogliente. Solo in un luogo protetto, il partecipante può esprimere liberamente le proprie emozioni, senza paura. La sensazione di armonia intorno a sé si riflette in uno stato di armonia interiore.

 

Il Cerchio - Danzare in cerchio evoca significati ed emozioni molto antichi. Essere in cerchio, mano nella mano, richiama il senso di appartenenza a un gruppo e l’assoluta uguaglianza tra i partecipanti. 

Il GruppoIl gruppo è una struttura fondamentale nel sistema Biodanza perché offre grandi possibilità di scambio, comunicazione e vincolo affettivo. È un microcosmo che rappresenta la comunità umana nella sua ricchezza ed eterogeneità e nelle sue molteplici possibilità relazionali, è un luogo nel quale ogni partecipante trova nutrimento affettivo, protezione e impulso al cambiamento.

 

La Danza - La musica evoca un’emozione e l’emozione un movimento. Quando tutto questo avviene senza blocchi e in modo naturale abbiamo la danza: un’espressione autentica del nostro sentire. Attraverso la danza recuperiamo l’unità tra il sentire e l’esprimere.

 

La Danza della Vita - Nella parola Bio-danza il suffisso Bio nasce dalla parola greca bios, vita, mentre Danza è presa nel suo significato di “movimento in cui tutto l'essere trova espressione”.  Biodanza significa dunque danza della vita, un modo diretto per  rientrare in contatto con se stessi e il proprio equilibrio interiore. 

Intelligenza Affettiva - Una delle più grandi intuizioni di Rolando Toro, creatore della Biodanza, è che gran parte del malessere dei nostri tempi è determinato da un insufficiente sviluppo delle potenzialità affettive individuali. Nella nostra educazione l’affettività ha un posto secondario rispetto ad altre facoltà, eppure è alla base della realizzazione esistenziale di ogni individuo.

Danzare Insieme - Danzare insieme è una modalità di comunicazione non verbale. Non si imparano passi da eseguire, ma si creano insieme movimenti, che esprimano le sensazioni comuni ricevute dalla musica, senza che nessuno conduca o venga condotto.

L’abbraccio - L’impulso ad abbracciarsi è innato. Nasce quando vediamo nell’altro un nostro “simile” e condividiamo un'emozione. Può avere molte sfumature differenti, dalla condivisione di un dolore a quella di una gioia. L’impulso non nasce solo verso persone che già conosciamo, ma verso tutte quelle verso cui ci riconosciamo “uniti” per qualche motivo. 

Biodanza Acquatica - Una delle estensioni più suggestive di Biodanza è Biodanza Acquatica, che si svolge in una piscina riscaldata. È un’esperienza di rinascita che predispone a nuove forme d’azione e di relazione con gli altri.

 

Biodanza e Stress 1 - Biodanza aiuta a superare e a prevenire gli stati di stress attraverso diversi tipi d’azione. A un livello più immediato gli esercizi proposti stimolano il processo di autoregolazione dell'asse neuroendocrino ipofisi-surrenale, facilitano il processo di adattamento e riducono le conseguenze dello stress ...  

Biodanza e Stress 2 - ... ad un livello più profondo, il percorso di Biodanza aiuta a recuperare la dimensione del “sentire”, che porta ad agire coerentemente ai ritmi naturali interni. Gradualmente il partecipante ritrova la capacità di scegliere ciò che è nutriente per la sua vita e di lasciar andare il resto. Biodanza, inoltre, ha una forte azione sulle capacità creative, che permettono di modificare i tempi apparentemente imposti dall’esterno e di inventare strategie per non rincorrere la vita, ma danzarla.

Una Via Dolce - Il percorso di Biodanza è semplice e piacevole. Può essere intrapreso a qualunque età. A nessuno è chiesto niente di più che fare semplici movimenti insieme ai compagni accompagnati dal ritmo e melodia della musica. Ci si può rilassare e lasciar fare al sistema emotivo, che è saggezza antica e conosce i tempi e i modi più appropriati.